BANDO PER SOSTEGNI A PROGETTI DI SVILUPPO E INNOVAZIONE DEL SISTEMA PRODUTTIVO LOCALE AGROALIMENTARE

Periodo apertura bando: 
da 24/05/2018 a 23/07/2018

E' pubblicato nel BUR n. 21 del 23/05/2018 il "BANDO PER L’ACCESSO INDIVIDUALE ALLA MISURA 19 SOTTOMISURA 19.2 DEL PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2014-2020 DELLA REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA, STRATEGIA DI SVILUPPO LOCALE DEL GAL MONTAGNA LEADER AZIONE 1.8 “SVILUPPO E INNOVAZIONE DEL SISTEMA PRODUTTIVO LOCALE AGROALIMENTARE”.

BENEFICIARI:

a) aziende agricole e loro associazioni;

b) micro imprese e PMI (come definite dall’allegato I al regolamento (UE) n. 702/2014) di trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli.

In particolare i beneficiari dovranno svolgere la propria attività ed avere sede o stabilimento in uno dei comuni di seguito elencati.

TERRITORIO INTERESSATO:

Il presente bando si applica alle operazioni attuate nelle aree rurali C e D della regione Friuli Venezia Giulia corrispondenti ai seguenti comuni (area del GAL Montagna Leader):

Area Rurale C: Arba, Aviano, Budoia, Caneva, Castelnovo del Friuli, Cavasso Nuovo, Fanna, Maniago, Meduno, Montereale Valcellina, Pinzano al Tagliamento, Polcenigo, Sequals, Travesio, Vajont;

Area Rurale D: Andreis, Barcis, Cimolais, Claut, Clauzetto, Erto e Casso, Frisanco, Tramonti di Sopra, Tramonti di Sotto, Vito d’Asio.

OPERAZIONI AMMISSIBILI:

1. Per i beneficiari aziende agricole sono ammissibili le operazioni che nel rispetto delle finalità del bando prevedano:

- la realizzazione ovvero il potenziamento/miglioramento delle attività di manipolazione, trasformazione e/o commercializzazione dei prodotti di cui all’allegato I del trattato attraverso la creazione, adeguamento e miglioramento dei locali (comprensivo degli impianti, attrezzature e arredi) da adibire a laboratori e alla vendita diretta delle produzioni locali. Il prodotto ottenuto dalla trasformazione può non essere un prodotto elencato nell’allegato I al Trattato.

 Potranno essere finanziate operazioni che si riferiscano anche ad una sola delle attività indicate (ad esempio solo trasformazione) a condizione che il richiedente dimostri comunque di dare luogo ad una filiera corta completa.

Le operazioni immateriali relative alle attività di promozione e collegate ai costi ammissibili di cui al successivo elenco dalla lettera d) alla lettera j) non dovranno superare il 20% del totale della spesa complessiva di progetto.

2. Per i beneficiari micro imprese e PMI di trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli sono ammissibili le operazioni che nel rispetto delle finalità del bando prevedano:

- il potenziamento/miglioramento delle attività di manipolazione, trasformazione e/o commercializzazione dei prodotti di cui all’allegato I del trattato attraverso la creazione, adeguamento e miglioramento dei locali (comprensivo degli impianti, attrezzature e arredi) da adibire a laboratori e alla vendita delle produzioni locali.

Potranno essere finanziate operazioni che si riferiscano anche ad una sola delle attività indicate (ad esempio solo trasformazione). Il prodotto ottenuto dalla trasformazione può non essere un prodotto elencato nell’allegato I al Trattato.

Le operazioni immateriali relative alle attività di promozione e collegate ai costi ammissibili di cui al successivo elenco dalla lettera d) alla lettera j) non dovranno superare il 20% del totale della spesa complessiva di progetto.

INTENSITÀ DEL SOSTEGNO:

Il sostegno è erogato in forma di conto capitale secondo i seguenti regimi:

a) Per i beneficiari aziende agricole, in regime di esenzione ai sensi del Regolamento (UE) 702/2014 secondo l’aliquota del 40% oppure a titolo di “de minimis” ai sensi del Regolamento (UE) 1407/2013 secondo un’aliquota del 60%.

b) Per i beneficiari micro imprese e PMI di trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli, a titolo di “de minimis” ai sensi del Regolamento (UE) 1407/2013 secondo un’aliquota del 60%.

Sostegno massimo concedibile Euro 150.000,00.

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

1.         Il beneficiario presenta la domanda di sostegno a pena di inammissibilità dal giorno successivo alla data di pubblicazione sul BUR del bando ed entro 60 giorni, secondo una delle seguenti modalità:

a)         compila, sottoscrive con firma digitale e trasmette la domanda corredata degli allegati in formato elettronico sul portale del Sistema informativo agricolo nazionale (SIAN), www.sian.it;

b)         in caso di malfunzionamenti che non permettano l’accesso a SIAN, debitamente comprovati mediante comunicazione via PEC al competente Ufficio attuatore, compila, sottoscrive e trasmette, esclusivamente mediante posta elettronica certificata all’indirizzo montagnaleader@pec.it, la domanda di sostegno redatta, a pena di inammissibilità, utilizzando il modello allegato A) e corredata della documentazione prevista; entro il termine di cui al comma 1 riproduce la domanda di sostegno  in formato elettronico su SIAN, secondo le modalità indicate alla lettera a).

L’organismo responsabile del bando è il Gruppo di Azione Locale (GAL) Montagna Leader.

TERMINI PER LAPRESENTAZIONE DELLE DOMANDE:

Dal giorno successivo di pubblicazione sul BUR ed entro 60 giorni. (Termine ultimo 23 luglio 2018)

PER INFORMAZIONI

MONTAGNA LEADER S.C. A R.L.

Via Venezia 18 - 33085 Maniago

Telefono: 0427 71775

Mail: gal@montagnaleader.org

PEC : montagnaleader@pec.it